La Mindfulness

mindfulnessdefn4La parola Mindfulness significa avere consapevolezza di sè e dei propri pensieri attraverso la meditazione.

Le tecniche di Mindfulness hanno il loro fondamento storico in alcune forme di preghiera legate a diverse religioni orientali come il Buddhismo e l’Induismo.

Tuttavia l’idea dell’essere consapevoli del momento presente, tipico di queste forme religiose, ha un senso diverso rispetto a quello della Mindfulness Cognitiva.

L’applicazione in ambito clinico della meditazione di tradizione Buddhista, è stata oggetto di studi al fine di verificare le possibili correlazioni con la consapevolezza Mindful.

Questi studi hanno dimostrato che un’applicazione efficace della Mindfulness secolare può avere degli effetti positivi nei confronti di soggetti patologici e non, e può essere inoltre insegnata indipendentemente da qualsiasi pratica religiosa.mindfulfrase

Jon Kabat-Zinn ha dedicato la sua vita all’applicazione della Mindfulness nella medicina moderna, coniando una definizione operativa di tale fenomeno.

In particolare egli afferma che la Mindfulness è: La consapevolezza che emerge se prestiamo attenzione in modo intenzionale, nel momento presente e in modo non giudicante, al dispiegarsi dell’esperienza momento per momento”.

Uno degli scopi della Mindfulness è quello di riuscire ad ottenere una consapevolezza delle reazioni valutative e reattive della nostra mente e di conseguenza liberarsene, mettendo in atto un comportamento non giudicante.

Le pratiche di consapevolezza Mindful possono essere individuate in molteplici attività umane che vanno dallo Yoga al Qi Quong.

Al centro di queste attività vi è una focalizzazione della mente sull’esperienza momento per momento.  Uno dei punti in comune alle diverse pratiche di meditazione, riguarda la concentrazione sul respiro.

Shapiro, Carlson, Asten e Freedman (2006) affermano che i meccanismi della Mindfulness consistono in intenzione, attenzione e in un’attitudine specifica che insieme contribuiscono ad un processo che permette di vedere le cose in modo nuovo.

Uno studio sulla Mindfulness (Baer, Smith, Hopkins et al., 2006) ha rilevato la presenza di cinque fattori:

1) Non reattività rispetto all’esperienza interna.

2) Osservare, notare, dedicarsi alle percezioni, alle sensazioni, ai pensieri e ai sentimenti.

3) Agire in modo consapevole e non in modo automatico, concentrazione non distrazione.

4) Descrivere/etichettare con le parole.

5) Avere un atteggiamento non giudicante rispetto all’esperienza.

Centrale nella Midnfulness è l’idea di consapevolezza della consapevolezza (meta-consapevolezza) che implica una riflessione sulla natura interna della vita e sugli eventi della mente che emergono momento per momento.

Un esempio applicativo di Mindfulness può essere presente nell’attività di jogging. Mentre si fa jogging una persona può pensare alle giornate precedenti, ai propri impegni o progettare le giornate future, in questo modo però non si sta svolgendo questa attività in maniera Mindful. Poiché il nostro cervello presenta dei sistemi neurali che ci permettono di svolgere diverse attività contemporaneamente, spesso ci ritroviamo ad impostare una sorta di pilota automatico e così facendo, in questo caso, l’attività di jogging passa in secondo piano e si svolge quasi in maniera inconsapevole. Per molte persone il vivere in automatico diventa routinario ma se la nostra attenzione è diretta a qualcosa di diverso rispetto a quello che stiamo facendo, allora finiamo per sentirci vuoti ed intorpiditi.

La Mindfulness accresce le possibilità di vivere a pieno ogni momento, avvicinando l’individuo al proprio mondo interiore ed accrescendo la sua empatia, in modo tale da permettergli di stabilire con gli altri relazioni affettive.

Quando riusciamo ad attivare la Mindfulness possiamo sentirci vivi, apprezzare al massimo il momento ed aumentare la percezione che abbiamo di noi stessi e della realtà che ci circonda.

nowPer questo la Mindfulness può essere usata con ottimi risultati in ambito sportivo, in quanto consente all’atleta di focalizzarsi sul presente, di analizzare il suo stato d’animo, di ascoltare il suo corpo e di esaminare in maniera non giudicante un errore commesso, non facendosi influenzare da esso ma cercando sempre di concentrarsi su pensieri funzionali.

Questa consapevolezza centrata sul presente infonde sicurezza e aiuta l’atleta a concentrarsi sulla prestazione evitando di disperdere energie legate al rimuginio o a pensieri negativi.

La Mindfulness può diventare una sorta di allenamento mentale, da eseguirsi con costanza, anche solo per pochi minuti al giorno.

Prendersi un attimo per rilassare la mente, distendere i pensieri ed ascoltare il proprio corpo, ha un effetto benefico a lungo termine.

Annunci